Bagna per dolci

L’arte del riciclo è la base della cucina povera, quella delle donne di un tempo… quella della mia nonna, quella con cui sono cresciuta.

In questi ultimi anni la cucina povera è tornata di gran moda, complice forse anche la “crisi economica”, che ci fa comprare cellulari di ultima generazione a prezzi esorbitanti e che ci fare stare attenti a risparmiare sulle cose di cui ci nutriamo davvero.

Questa ricetta è per chi spende più per la propria alimentazione che per l’essere fashion. Per chi spende soldi, energie e tempo nel cercare di mangiare bene, sano e senza sprecare quello che altri – uomini e donne – hanno coltivato con cura, amore e tanta fatica.

 

dosi per 1Bottiglia da 1L

Bucce di agrumi di scarto da liquori

500ML Acqua

500GR Zucchero

 

 

 

 

  1. Non buttare via le bucce degli agrumi con cui hai appena fatto un liquore come Limoncello, Crema di Limoncello, Mandarinetto, Puch al Mandarino etc. (Ovviamente devono essere state di agrumi non trattati, biologici…altrimenti butterei via – a malincuore eh… – pure il liquore!)
  2. Fare uno sciroppo facendo bollire l’acqua con lo zucchero fino a che quest’ultimo non si sarà completamente sciolto. Far freddare.
  3. Lasciare in infusione le bucce con lo sciroppo freddo, in un barattolo di vetro chiuso e riposto in un luogo asciutto e buio per almeno 10 giorni. Filtrare e imbottigliare.

 

Conservare in frigo per utilizzarlo quando serve una bagna leggermente alcoolica agli agrumi per bagnare pandispagna o torte soffici. Può anche essere utilizzata come bibita leggermente alcoolica al sapor di agrume!

One thought on “Bagna per dolci

Comments are closed.