Risotto ai funghi

Ieri sera parlando con amici relativamente alle rispettive abitudini di vita, ho capito quanta poca cura abbiamo di noi stessi, della nostra alimentazione. Spesso basta veramente poco per godersi quello che nostra madre terra ci regala ogni giorno. E invece noi abbiamo creato i supermercati, quei posti dove sei invitato a consumare piuttosto che a vivere.

Per fare un buon risotto ai funghi è necessario SCEGLIERE FUNGHI BUONI… che siano freschi e schietti (per intendersi, meglio andare da un fruttivendolo specializzato piuttosto che comprare le vaschette miste al supermercato) e già si è a metà dell’opera!

Quindi. Passeggiate fino al primo mercato rionale o al primo fruttivendolo del quartiere o piuttosto accompagnate qualche nonno che sa come cercare funghi nel bosco (e poi premuratevi di farveli controllare presso l’Ispettorato Micologico della vostra ASL perchè, si sa, il nonno ha una certa…). Scoprirete che i funghi sono migliori e vi sarete goduti un po’ di aria, vento o sole… avrete vissuto insomma!

x 4 persone

 

500GR Funghi Misti (2cardoncelli, 2champignon, 2fioroni, 1ciuffo di pleurotus)

4 Spicchi di Aglio

Prezzemolo QB

5GR Funghi Porcini Secchi

360GR Riso Vialone Nano

Olio, Burro QB

 

 

Per i funghi trifolati

  1. Pulire i funghi, togliendo il terriccio delicatamente senza bagnare troppo i funghi (sono spugne, assorbono!).
  2. Tagliare i funghi a pezzi grossi, fette grosse.
  3. In una padella, mettere olio e due spicchi di aglio schiacciati con il coltello. Far rosolare e poi togliere l’aglio.
  4. Spadellare i funghi a fiamma media, aggiungendo all’ultimo il prezzemolo tritato.

Per il risotto

  1. In un bollilatte, mettere a bollire l’acqua con i funghi porcini secchi.
  2. In un tegame col fondo spesso, mettere olio e due spicchi di aglio schiacciati con il coltello. Far rosolare e poi togliere l’aglio.
  3. Aggiungere il riso e far tostare (è ben tostato quando, toccando il riso con il palmo della mano, sentirete che è caldo).
  4. Aggiungere di tanto in tanto il brodo di porcini e girare, verificare sempre che non diventi mai troppo asciutto.
  5. Dopo circa 12 minuti, mantecare con una noce di burro. Aggiungere i funghi trifolati e servire caldo.

A noi il risotto ai funghi piace all’onda il risotto…e a voi?