il Condito

La cucina di nonna Vittoria era la prima stanza della casa che ti trovavi all’ingresso, quella in cui passavamo la maggior parte delle nostre giornate insieme. A lei ovviamente devo l’amore per la cucina, faceva delle cose buonissime che ti avvolgevano come il suo morbido abbraccio e sapevano di casa.

Il Condito era l’estate per eccellenza, erano i pomodori maturi, i cetrioli freschi e le giornate passate a casa di nonna mentre mamma e papà erano a lavoro. Vederglielo preparare era un festa, un po’ perché si muoveva tra lavandino e tavolo come fosse una danza, un po’ perché mi piaceva un sacco, un po’ perché se c’era il Condito voleva dire che avevamo poco tempo da perdere e avevamo nuove avventure ad aspettarci fuori di casa.

 

 

5 Pomodori maturi

1 Cipolla Rossa

1 Cetriolo

250GR Tonno sott’olio

4 Cime di Basilico

Sale, Olio EVO, Aceto di Vino Rosso QB

 

 

 

  1. Tagliare la cipolla in 4 pezzi e lasciarla in acqua fredda fino al momento di servire il condito (circa 20 minuti).
  2. Lavare i pomodori e tagliarli a pezzettoni.
  3. Sbucciare il cetriolo e tagliarlo a rondelle.
  4. Aggiungere il tonno a pezzettoni.
  5. Per ultimo, togliere la cipolla dall’acqua, affettarla a spicchi fini o più spessi a piacere ed aggiungerla al condito.
  6. Condire con sale, olio EVO e aceto. Infine mettere il basilico in foglie.